primark.comLavora con noi
Logo Primark
Primark

Notizie aziendali

Dichiarazione di Primark in occasione del 10° anniversario della tragedia del Rana Plaza

A 10 anni dal Rana Plaza, un aggiornamento sul sostegno offerto da Primark dopo il disastro e sul nostro impegno costante

Abbiamo sempre preso molto sul serio la nostra responsabilità nei confronti dei lavoratori che realizzano i nostri prodotti e siamo rimasti profondamente scioccati e rattristati dalla tragedia del Rana Plaza. Oltre al programma di risarcimento che abbiamo avviato per centinaia di lavoratori dei nostri fornitori nell'immediato, abbiamo fornito un sostegno finanziario a lungo termine per un totale di oltre 14 milioni di dollari, e abbiamo sostenuto centinaia di vittime anche attraverso il nostro programma Pashe Achi. 

Manteniamo il nostro impegno nei confronti del Bangladesh e della messa a punto di ambienti di lavoro sicuri nella nostra catena di approvvigionamento attraverso l'adesione di lunga data all'Accordo, il monitoraggio continuo del nostro Codice di condotta dei fornitori e il programma di sicurezza degli edifici di Primark, oggi attivo in cinque dei nostri mercati di approvvigionamento, tra cui il Bangladesh. Abbiamo un team di oltre 130 persone che lavorano localmente in 12 Paesi (tra i quali tutti i nostri principali mercati di approvvigionamento) e che svolgono un ruolo fondamentale nel controllare che i nostri standard siano rispettati.

La risposta immediata di Primark al Rana Plaza

Nell'immediatezza della tragedia, il nostro team in Bangladesh ha collaborato con i partner locali per fornire aiuti alimentari d'emergenza a oltre 1.265 famiglie. 

Aiuto finanziario e risarcimento fornito da Primark

  • Abbiamo offerto aiuti finanziari a breve termine a 3.621 lavoratori e/o alle loro famiglie, l'equivalente di nove mesi di stipendio, indipendentemente dal fatto che lavorassero o meno presso lo stabilimento del nostro fornitore.

  • Nei mesi successivi al disastro, abbiamo sviluppato un programma di compensazione a lungo termine per i lavoratori delle fabbriche dei nostri fornitori (o i loro familiari a carico) collaborando con partner locali, tra cui l'Università di Dhaka, e consultando l'Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL). I risarcimenti a lungo termine sono stati pari a 11 milioni di dollari e sono stati erogati a 672 persone. Abbiamo inoltre contribuito con 1 milione di sterline al Fondo fiduciario dei donatori del Rana Plaza dell'OIL e abbiamo fornito educazione finanziaria e un ulteriore supporto non finanziario per aiutare le persone a gestire i loro risarcimenti.

**Sostegno non finanziario attraverso il nostro programma Pashe Achi, che significa "al tuo fianco" **

  • Oggi, alcuni dei beneficiari più vulnerabili e degli ex lavoratori delle fabbriche dei nostri fornitori continuano a ricevere un sostegno non finanziario attraverso il nostro programma Pashe Achi, una collaborazione con l'Università di Dhaka e altri esperti. 142 persone continuano a beneficiare di questo programma. Il programma mira a rafforzare la fiducia e le conoscenze delle persone colpite dalla tragedia, in modo che possano gestire il loro risarcimento finanziario. Inoltre, vengono forniti consigli su come accedere ai servizi sanitari e al supporto legale attraverso contatti regolari e una linea telefonica di assistenza attiva 24 ore su 24.

Il nostro programma di integrità strutturale

  • Nel 2013 abbiamo istituito in Bangladesh il nostro programma di sicurezza degli edifici (noto come Programma di Integrità Strutturale) per valutare la sicurezza di tutte le fabbriche dei fornitori in base agli standard internazionali, che ancora oggi è al centro del nostro programma di monitoraggio delle fabbriche dei fornitori. Per le aree che richiedono miglioramenti, lavoriamo con i fornitori e le loro fabbriche (in collaborazione con un team di ingegneri strutturali e civili di società di ingegneria internazionali) per fornire supporto tecnico e indicazioni. Il nostro programma di integrità strutturale è stato esteso al Pakistan nel 2015, al Myanmar e alla Cambogia nel 2019 e all'India nel 2022 e la nostra ambizione è di estenderlo a tutti i nostri mercati di approvvigionamento.

L'Accordo internazionale (ex Accordo per la sicurezza strutturale e antincendio degli edifici in Bangladesh)

  • Siamo stati anche tra i primi firmatari dell'Accordo del Bangladesh del 2013. Poiché l'Accordo mira a portare lontano la lezione appresa dal Bangladesh, siamo stati felici di firmare per la sua estensione al Pakistan nel 2023.

Il nostro Codice di condotta e il nostro impegno costante

  • Ogni fornitore con cui lavoriamo nei nostri mercati di approvvigionamento, in Bangladesh e altrove, deve rispettare il nostro Codice di Condotta. Si tratta di standard etici non negoziabili che ci aspettiamo che i nostri fornitori rispettino nelle fabbriche che utilizzano per la produzione degli articoli Primark.

  • Ogni fabbrica di primo livello della catena di approvvigionamento approvata da Primark viene sottoposta a controlli almeno una volta all'anno, per lo più senza preavviso (e in alcuni casi ancora più frequentemente) per verificare il rispetto del nostro Codice di Condotta. Se durante questi audit vengono sollevati problemi, facciamo il possibile per risolverli. Nel corso del 2021, abbiamo svolto 2.400 audit in proprio o tramite terzi.

  • Da 15 anni continuiamo a investire nella crescita del nostro team di Ethical Trade and Environmental Sustainability Programme. Il nostro Codice di Condotta è il fondamento di questo programma. Abbiamo più di 130 membri del team che lavorano localmente in 12 paesi, che comprendono tutti i nostri principali mercati di approvvigionamento. Svolgono un ruolo fondamentale nel controllare che i nostri standard siano rispettati.

2023 © Primark Stores Limited