Love Your Clothes, Love Your World

Love Your Clothes, Love Your World

Una domanda che ci viene rivolta spesso, sui nostri vestiti, è se la moda venduta a prezzi tanto bassi sia davvero in grado di durare. In effetti, è legittimo chiedersi se un paio di jeans Primark, venduti a meno di 20 €, durino quanto un paio di jeans firmati che costano 100 €. La domanda con la quale siamo soliti rispondere è se il cartellino del prezzo di un indumento sia davvero la misura più accurata del fatto che durerà o meno. Allerta spoiler, non lo è. Ma non pretendiamo che ci crediate sulla parola: stiamo lavorando insieme ai nostri partner per dimostrarlo.

Primark firmatario pionieristico della WRAP's Textiles 2030

Quando si parla di moda, la durata, ovvero per quanto tempo un prodotto può essere utilizzato, è davvero importante. Indossare i vestiti più a lungo non dà solo più valore al denaro, ma contribuisce a ridurre la produzione di rifiuti e, di conseguenza, l'impatto del nostro guardaroba sul pianeta. Data la sua importanza, può sorprendere che nel settore non esista uno standard attuale per misurare la durata dei vestiti. Vogliamo contribuire a cambiare questa situazione. Ecco perché Primark sta lavorando con WRAP, un ente di beneficenza leader nella sostenibilità, in veste di "firmatario pionieristico" di Textiles 2030. Si tratta dell'accordo volontario più ambizioso del Regno Unito, volto a limitare l'impatto che i vestiti e i tessuti per la casa hanno sul cambiamento climatico. È tutto in linea con l'Accordo di Parigi per contenere il cambiamento climatico, e con la Carta dell'industria della moda delle Nazioni Unite per l'azione per il clima. L'iniziativa utilizzerà un approccio "Target – Measure – Act", in cui le imprese fissano degli obiettivi, misurano il loro impatto e monitorano i progressi su base individuale e verso il raggiungimento degli obiettivi nazionali. Attraverso questa iniziativa, operiamo a stretto contatto con WRAP e altri rivenditori per rivedere e aggiornare le linee guida sulla durata contenute nel loro Protocollo sulla longevità dell'abbigliamento. Abbiamo già avviato le discussioni nell'ambito dei gruppi di lavoro sulla durata e la circolarità di WRAP, ponendoci l'obiettivo collettivo di definire un nuovo standard di settore per cinque categorie di prodotti chiave entro la fine del 2022, e ne seguiranno altre. Il Protocollo, creato nel 2013, è stato progettato per ridurre l'impatto ambientale dei capi di abbigliamento e dell'industria della moda nel suo complesso, prolungando la durata dei prodotti e in particolare la vita degli indumenti.

Test di lavaggio e di qualità Primark

Quindi, mentre lavoriamo in questa direzione, stiamo già effettuando alcuni test di durata con il supporto di laboratori indipendenti accreditati da terze parti. Diamo un'occhiata a quanto a lungo i nostri capi mantengono il loro colore, se sono soggetti a restringimento, cuciture danneggiate o bolle (pilling). Questa operazione viene eseguita in diversi modi. Per cominciare, stiamo sottoponendo i capi di tutte le nostre gamme a test di lavaggio ed effettuando verifiche approfondite su sostanze chimiche, sicurezza, qualità e reclami. Al di fuori del laboratorio, portiamo avanti anche una serie di quelli che chiamiamo "Wearer Trial" informali, durante i quali alcune persone indossano i nostri indumenti valutandone le caratteristiche di qualità e le prestazioni, aspetti che speriamo di migliorare sempre di più nei nostri prodotti.

Gli indumenti Primark sono fatti per durare

Ma non finisce qua: Più un indumento dura nel tempo meno rifiuti produce, a beneficio dell'ambiente. Come parte del nostro nuovo impegno verso la sostenibilità, puntiamo sulla durata. Abbiamo iniziato con il denim, uno dei must-have principali del guardaroba dei nostri clienti. Abbiamo iniziato a condurre test più rigorosi su un ampio campione di indumenti in denim da uomo, donna e bambino fino ad arrivare a prove ancora più precise su 30 lavaggi. È questo il livello di severità raccomandato da WRAP e dalla Ellen MacArthur Foundation. In seguito concentreremo la nostra attenzione sull'esecuzione di test potenziati su altre linee di articoli.

Cosa prevedono i test sui nostri indumenti

Mentre stiamo incrementando le verifiche, coinvolgendo un numero maggiore di linee di prodotti, continueremo a lavorare in sinergia con i nostri fornitori, supportandoli per garantire che i prodotti che realizzano rispondano ai nostri standard più elevati. Per raggiungere questo obiettivo potrebbe essere necessario migliorare alcuni aspetti del prodotto, per esempio selezionando tecniche di tintura più efficienti o modificando i tessuti al fine di renderli più resistenti. Sarà un processo di miglioramento continuo, che proseguirà nel tempo di pari passo con lo sviluppo del nuovo Clothing Longevity Protocol di WRAP, il protocollo di longevità degli indumenti.

Come prolungare la vita del tuo guardaroba

Vogliamo aiutarti a fare la tua parte. Se ci si prende cura degli indumenti nel modo corretto, è possibile farli durare più a lungo, limitando così il loro impatto ambientale. Limitando la quantità di energia utilizzata per il lavaggio e l'asciugatura si può risparmiare denaro e ridurre l'impronta ecologica dei vestiti dopo averli acquistati. Ecco cinque consigli per garantire ai tuoi capi di moda una vita lunga e felice.

  1. Alternative al lavaggio Escludendo intimo e calzini, sono davvero pochi gli indumenti che devono essere lavati dopo averli indossati una volta. Prova invece a lasciarli all'aria aperta, stirarli con il vapore o smacchiare solo dove serve.

  2. Segui le istruzioni sull'etichetta di lavaggio Ricorda che la temperatura indicata è la temperatura MASSIMA a cui l'articolo può essere lavato. A eccezione di intimo, biancheria da letto e asciugamani, la maggior parte degli indumenti può essere lavata a 30 °C o meno. Lavando a temperature inferiori si utilizza meno acqua e meno energia. Ricorda di lavare al rovescio e con colori simili, chiudere le zip e svuotare le tasche: queste abitudini possono contribuire a prolungare la vita dei capi.

  3. Evita l'asciugatrice e il ferro da stiro Asciugare all'aria, all'esterno o all'interno, è meno stressante per gli indumenti e richiede decisamente meno energia. Rimodellando la forma dei capi quando sono ancora umidi si può evitare di stirarli.

  4. Non esagerare con detersivo o ammorbidente Riempi la lavatrice ma lascia abbastanza spazio per permettere all'acqua di penetrare nei vestiti e al detersivo di fare il suo lavoro.

  5. Ripara, riutilizza, ricicla Dona nuova vita ai vecchi abiti riparando i buchi e cucendo gli strappi, scatena la creatività con bottoni e ornamenti o taglia e cuci in modo diverso. In alternativa, nei nostri negozi Primark puoi anche riciclarli mettendoli nelle scatole delle donazioni.