Riciclaggio e riduzione dei rifiuti - Primark Cares

Riciclaggio e riduzione dei rifiuti

Ci impegniamo per ridurre la quantità di rifiuti derivanti dal settore della moda in tutte le aree della nostra attività. Dalle materie prime che utilizziamo, agli scatoloni di cartone in cui trasportiamo i nostri prodotti, ai capi invenduti nei nostri negozi, ci impegniamo a fare sempre di più per la gestione dei nostri rifiuti e per favorire il più possibile il riciclaggio.

Riduzione degli imballaggi

In qualità di rivenditore globale con centinaia di negozi in Europa e negli Stati Uniti, Primark si sta impegnando a ridurre il più possibile l'impatto dei suoi punti vendita sull'ambiente. Le azioni che abbiamo intrapreso spaziano dal miglioramento dell'efficienza energetica dei negozi, alla gestione dei rifiuti che essi producono o riciclano. Per mantenere bassi i costi e ridurre il nostro impatto ambientale, abbiamo adottato un nuovo approccio per far arrivare i prodotti nei punti vendita. È stato concepito per ridurre al minimo gli imballaggi e i rifiuti ad ogni fase del processo, a partire dal confezionamento negli stabilimenti fino alla vendita in negozio. Per esempio, chiediamo ai fornitori di utilizzare un unico imballaggio di plastica per un set di t-shirt, anziché confezionarle singolarmente. Ci impegniamo a far crescere i tassi di riciclo all'interno dei nostri negozi, soprattutto per quanto riguarda cartone, plastica e grucce. I nostri iconici sacchetti di carta marrone sono presenti nelle vie più famose dello shopping dal 2001 e rappresentano uno dei maggiori esempi di riduzione di uso della plastica. In occasione dello scorso Natale, abbiamo incoraggiato le persone a riutilizzarli per impacchettare i loro regali. Per ridurre il numero di camion sulle strade e la quantità di rifiuti raccolti nei nostri negozi, utilizziamo ormai da anni gli stessi camion sia per la consegna della merce che per la raccolta dei rifiuti da riportare al centro di distribuzione. Come parte di questo processo, abbiamo istituito delle Resource Recovery Units (punti di recupero delle risorse) presso i nostri depositi in Germania e nel Regno Unito. Il cartone, la plastica e le grucce raccolte nella rete di negozi del Regno Unito e dell'Europa settentrionale vengono trattate e destinate al riciclo o al recupero energetico. Questo tipo di procedura logistica ci permette di partecipare attivamente al processo di riciclaggio, riducendo in maniera significativa il volume di raccolta di rifiuti svolto da terze parti nei negozi. Stiamo cercando di ridurre la plastica monouso nei punti vendita. Alla fine del 2019 abbiamo sperimentato l'uso di grucce e cartellini in cartone su accessori morbidi, come cappelli, sciarpe e guanti. Dato il riscontro positivo, siamo passati all'uso di grucce e cartellini in cartone anche nel caso di bigiotteria, prodotti per capelli e cinture. Fra grucce e imballaggi, nel 2020 sono state eliminate 175 milioni di unità di plastica dalle nostre attività. Abbiamo eliminato dai nostri prodotti anche 86 milioni di etichette ed adesivi e stiamo lavorando sodo per rimuovere completamente la plastica monouso entro il 2027. Inoltre, il nostro programma per l'ottimizzazione dell'uso del cartone offre ai fornitori delle linee guida per ridurre al minimo gli sprechi nella fase di imballaggio delle consegne. Grazie a questo programma siamo stati in grado di salvare 2,26 milioni di metri quadrati di materiale corrugato dall'essere prodotto, consegnato e riciclato (una riduzione del 4% del volume totale). Siamo riusciti a ridurre la quantità di metri cubi di merce trasportata per un equivalente di 1.400 container standard di tipo high cube (una riduzione del 2,5%). Per sostenere il nostro modello di business circolare, stiamo continuando a studiare modi per limitare l'utilizzo di plastica monouso e per trovare materiali da imballaggio più sostenibili.

DIAMO UNA NUOVA VITA AI CAPI

Vogliamo adottare un modello circolare e più sostenibile per le nostre attività entro i prossimi 10 anni. Sappiamo che per raggiugere questo obiettivo dobbiamo assicurarci che gli abiti non diventino rifiuti dispersi nell'ambiente. Il nostro piano di riciclo per i negozi, pensato in collaborazione con Yellow Octopus, prevede contenitori di raccolta in tutti i 190 punti vendita Primark del Regno Unito. I clienti possono lasciare i loro amati vestiti, scarpe, stoffe e borse di qualsiasi marca che non utilizzano più. Gli articoli vengono donati se le condizioni lo permettono, riciclati, oppure riutilizzati come materiale da isolamento o imbottitura per giocattoli e materassi. Ad ogni articolo viene data una seconda vita e nulla viene mandato in discarica per lo smaltimento. I profitti del progetto sono destinati all'UNICEF, il nostro partner di beneficienza globale, per finanziare i programmi di istruzione a favore dei bambini che ne hanno più bisogno. Vogliamo dare una casa anche agli abiti che rimangono invenduti nei nostri negozi. Dal 2010 doniamo tutti i capi di abbigliamento invenduti in Europa e i campioni d'acquisto a Newlife, mentre negli Stati Uniti collaboriamo con l'associazione Good Delivery dal 2015. Gli abiti donati vengono raccolti, smistati e riciclati da queste associazioni per raccogliere fondi in favore di bambini disabili e malati terminali e delle loro famiglie, finanziando attrezzature e supporto infermieristico qualificato. Stiamo lavorando per un futuro in cui i rifiuti rappresentino una risorsa. Nell'autunno del 2020 abbiamo duplicato il numero degli articoli prodotti con materiali riciclati, e questo è solo l'inizio. Nei nostri punti vendita sono già presenti capi realizzati in poliestere riciclato: giacche, jeans, pigiami, costumi, coperte e molto altro. Stiamo inoltre impiegando un numero sempre maggiore di fibre riciclate nella produzione dei nostri capi attraverso diverse collaborazioni, come quella con Recover che utilizza cotone riciclato. Sveleremo ai nostri clienti i metodi migliori per prendersi cura dei loro capi e per mantenerli in buone condizioni più a lungo. Vogliamo che i nostri clienti indossino i nostri capi più e più volte, ed è per questo che stiamo lavorando alla realizzazione di abiti che possano durare di più nel tempo. Il nostro nuovo Primark Durability Standard nasce proprio per questo: aiutare i clienti a prendersi cura degli abiti acquistati da Primark.