primark.comLavora con noi
Logo Primark
Il nostro Sustainable Cotton Programme - I partner Primark Cares

PRODOTTO

Primark Sustainable Cotton Programme

L'iniziativa Primark Sustainable Cotton Programme (PSCP) è stata lanciata nel 2013 per comprendere e ridurre l'impatto ambientale del nostro cotone e migliorare la qualità di vita dei coltivatori di cotone.

Cos'è il Sustainable Cotton Programme di Primark?

Il cotone è spesso coltivato da agricoltori di piccole realtà e comunità rurali di Paesi come l'India, il Bangladesh e il Pakistan. Questi agricoltori hanno spesso una conoscenza limitata dei metodi di coltivazione del cotone più sostenibili a causa della disponibilità insufficiente o nulla di sostegni e risorse formative.

Per questo, nel 2013, abbiamo avviato una collaborazione con gli esperti di CottonConnect e della Self-Employed Women’s Association (SEWA) per ideare il Primark Sustainable Cotton Programme (PSCP). Il nostro obiettivo era comprendere e ridurre l'impatto ambientale del nostro cotone, migliorare la qualità di vita dei coltivatori di cotone e cercare di capire come cambiare il nostro metodo di approvvigionamento del cotone.

Il programma è stato inaugurato a Gujarat, in India, con il coinvolgimento iniziale di 1.251 agricoltrici. Dieci anni dopo, è cresciuto fino a diventare il più grande nel suo genere rispetto a qualsiasi altro singolo rivenditore di moda.

Come funziona il programma, nella pratica?

Lo scopo centrale del nostro PSCP è costruire resilienza nelle comunità agricole. I coltivatori di cotone vengono formati per ridurre l'uso di acqua e la dipendenza da fertilizzanti chimici e pesticidi, oltre ad apprendere nuove competenze relative alla selezione delle sementi, alla preparazione del terreno, alla semina, alla gestione delle colture e al raccolto. La formazione è allineata al Codice Rigenerativo REEL di CottonConnect.

Gli agricoltori usano le loro nuove competenze per ridurre i costi della coltivazione del cotone, aumentarne la produzione (resa) e quindi i profitti. Molti hanno poi investito il denaro extra in attrezzature agricole, nell'educazione dei figli, per migliorare la loro abitazione o il loro stile di vita.

Nell'ambito della nostra ambizione di utilizzare pratiche di agricoltura rigenerativa all'interno del nostro PSCP entro il 2030, un gruppo pilota di agricoltori del nostro programma sta ricevendo anche una formazione specifica sulle pratiche per migliorare la biodiversità a livello agricolo e la salute del suolo. 3.000 agricoltori sono ora al terzo anno del progetto pilota.

10 anni del Primark Sustainable Cotton Programme

Il 2023 segna i 10 anni degli investimenti negli agricoltori delle nostre filiere del cotone attraverso il nostro PSCP in India, Bangladesh e Pakistan.

In questo arco di tempo, abbiamo formato 299.388 agricoltori attraverso i nostri partner CottonConnect e i partner locali Self-Employed Women's Association (SEWA) e Myrada in India, la Rural Education & Economic Development Society (REEDS) in Pakistan e la Thengamara Mohila Sabuj Sangha in Bangladesh. Quest'anno abbiamo portato il nostro PSCP in Turchia, dove stiamo conducendo un progetto pilota.

Attraverso il programma abbiamo anche offerto sostegno alle agricoltrici del Bangladesh e del Pakistan, aiutandole a promuovere l'autosufficienza e l'indipendenza finanziaria.

Quest'anno segna l'inizio di un nuovo decennio in cui il nostro PSCP continuerà a sostenere l'educazione degli agricoltori nel contesto di un clima che cambia.

I nostri agricoltori e formatori di cotone sostenibile

Ti presentiamo gli agricoltori e i formatori del PSCP

La maggior parte degli agricoltori del nostro PSCP sono piccoli proprietari (piccole aziende agricole che operano secondo un modello di agricoltura su piccola scala) e l'80% dei partecipanti al programma sono donne. In occasione dei 10 anni del programma, stiamo rendendo omaggio ad alcune delle donne straordinarie che ne fanno parte.

Perché il cotone è importante per i clienti?

Utilizziamo diverse fibre sintetiche e naturali, ma il cotone è la principale fibra di origine naturale con cui sono realizzati i nostri prodotti.

Ecco perché, nell'ambito del nostro passaggio all'utilizzo di materiali riciclati e di provenienza più sostenibile per i nostri capi, ci siamo impegnati a far sì che, entro il 2027, il 100% delle fibre di cotone di tutti i nostri capi siano biologiche, riciclate o provenienti dal Primark Sustainable Cotton Programme. A questo impegno ne segue anche un altro: realizzare tutti i nostri prodotti con materiali riciclati o di provenienza più sostenibile entro il 2030.

Nel 2017 abbiamo introdotto il cotone del nostro PSCP nella nostra amatissima linea di pigiami da donna. Attualmente è utilizzato in tutte le principali categorie di prodotti e reparti, tra cui l'abbigliamento da uomo, donna e bambini e gli articoli per la casa. Oggi, il 46% dei capi di abbigliamento in cotone venduti contiene fibre biologiche, riciclate o provenienti dal nostro Primark Sustainable Cotton Programme.

Grazie a questo programma, siamo riusciti ad aumentare la disponibilità di cotone proveniente da fonti più sostenibili per i nostri prodotti, creando al contempo una catena di approvvigionamento del cotone più trasparente.

Migliorare la tracciabilità del cotone dei nostri capi di abbigliamento

Le dimensioni e la complessità della nostra catena di approvvigionamento rende la tracciabilità una vera sfida, ma resta comunque un fattore su cui continuiamo a concentrarci.

Era uno dei nostri obiettivi quando abbiamo avviato il Primark Sustainable Cotton Programme (PSCP) nel 2013. Lavoriamo a stretto contatto con i nostri fornitori per garantire la separazione e la tracciabilità del cotone PSCP. Utilizziamo il sistema TraceBale di CottonConnect per tracciare e separare il cotone proveniente dagli agricoltori del nostro PSCP nei diversi passaggi della nostra filiera, dalle sgranatrici (dispositivi per la separazione delle fibre di cotone dai semi) alle filatrici (macchine responsabili della trasformazione della fibra di cotone in filato o filo lavorabile).

Data la complessità della catena di approvvigionamento del cotone, abbiamo voluto fare un passo in più, diventando uno dei primi rivenditori al dettaglio a collaborare con Oritain, una società specializzata in verifiche scientifiche. Mentre TraceBale ci offre una migliore visibilità sul percorso del cotone dagli agricoltori PSCP alla sgranatura e alla filatura della nostra catena di approvvigionamento, Oritain utilizza tecniche di scienza forense per confermare l'origine del nostro cotone PSCP.

Le tecniche di scienza forense di Oritain sono state utilizzate nelle indagini penali per oltre 40 anni e sono ora utilizzate per confermare l'origine del nostro cotone PSCP. Il motivo è che il cotone assorbe naturalmente diversi livelli di elementi chimici specifici del clima locale e delle condizioni geologiche in cui viene coltivato, creando una sorta di "marchio d'origine" unico che consente a Oritain di individuarne la provenienza.

Combiniamo i dati di Oritain con il database di TraceBale per verificare che il cotone che vendiamo provenga davvero dagli agricoltori del nostro PSCP.

Quest'anno, abbiamo istituito un team dedicato a Trasparenza e tracciabilità all'interno del nostro dipartimento di approvvigionamento. Attualmente composto da sette membri, questo team ha contribuito al lancio di un innovativo programma pilota di tracciabilità, che include 11 dei nostri principali fornitori. Negli ultimi due anni, abbiamo avviato una collaborazione con TrusTrace, una piattaforma leader di mercato per la tracciabilità e la conformità della catena di approvvigionamento. Questa piattaforma di tracciabilità ci consente di raccogliere dati dall'intera filiera di un prodotto, dalle materie prime fino all'articolo finito. Queste informazioni vengono impiegate per comprendere e gestire meglio la nostra catena di approvvigionamento.

Oritain

Ad oggi, Oritain ha mappato nei suoi database oltre il 90% della produzione globale di cotone, comprese le località in cui opera il nostro PSCP. Ciò consente di confrontare tessuti e filati con l'impronta conservata nel database per verificarne la corrispondenza.

Collaboriamo con Ortain dal 2018 per verificare i campioni prelevati in vari momenti della filiera PSCP: nelle coltivazioni stesse, dopo la sgranatura e dopo la filatura.

Sostenere gli agricoltori per adattarsi al cambiamento climatico

Tutti gli agricoltori che in Pakistan fanno parte del 'Programma per il Cotone Sostenibile' di Primark (PSCP) sono stati colpiti in modo più o meno significativo dalle inondazioni di giugno 2022 che hanno causato danni ai raccolti, al bestiame, alle abitazioni e alle infrastrutture della comunità. Pertanto, abbiamo lavorato a stretto contatto con CottonConnect e REEDS per fare una stima dei danni e capire quale tipo di supporto poter offrire loro. Abbiamo quindi implementato il nostro 'Flood Relief Project' donando 140.000 sterline per sostenere l'allestimento di 20 ambulatori medici e veterinari mobili. Questi ambulatori hanno fornito sostegno a 2.000 persone e 3.000 capi di bestiame. Inoltre, 250 famiglie hanno ricevuto animali come capre e galline e sono stati riparati e rimessi in funzione 130 pompe a mano e bagni pubblici danneggiati dalle inondazioni.

2023 © Primark Stores Limited